Sorridendo note

Correre, tra le righe di quel pentagramma
con la chiave di violino lasciata alle spalle,
saltando le battute, non facendo pause,
sessantaquattresimi per trovarsi d’un tratto
in bemolle minore, e rialzarsi a tono di nuovo,
diesis maggiore stavolta, sorridendo note.

Giacomo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...