1540: La lista della spesa della Confraternita del Santissimo Crocifisso in Roma

“Baiocchi ventuno sono per tanto vino compro per li frustatori; e più, baiocchi quindici sono per una libra di confecioni compri per li frustatori”

(da: Lino Bianchi, Carissimi, Stradella, Scarlatti e l’oratorio musicale)

Ecco la lista della spesa che nel 1540 faceva la Confraternita del Santissimo Crocifisso a Roma in occasione delle processioni di Pasqua. Il che significa che durante le processioni del Venerdì Santo la confraternita sosteneva gli uomini che si frustavano in pubblico, appoggiandoli economicamente con cibo e medicinali.

Il vino serviva infatti per medicare le ferite al termine della giornata e le confecioni (confetture di frutta ricche di zuccheri) per dare energia ai flagellanti, certamente scelti tra i massimi professionisti del settore, durante il cammino e farli resistere più a lungo.

F.Goya, Flagellanti (particolare)

In questo modo la prestigiosa confraternita poteva offrire la processione più sensazionale, mantenersi i favori delle famiglie papaline che le elargivano ampie donazioni, nonché fare un figurone col popolo suggestionabile e con i turisti, tranne però con Michel de Montaigne, che, sconvolto, osservava nel suo diario di viaggio:

“Ogni sodalizio comprende un coro numeroso che non cessa di cantare per tutto il percorso, e in mezzo alle file una schiera di penitenti che si fustigano con delle corde: ce n’erano almeno cinquecento con la schiena tutta scorticata e sanguinante da far compassione. E’ un enigma che non riesco ancora a spiegarmi”.

(M. de Montaigne,  Journal de voyage en Italie, 1580-1581)

La Confraternita del Crocifisso nacque a Roma nel 1521, in un momento di massima necessità, quando Roma era invasa dalla peste. L’immagine semplice di un crocifisso ligneo sopravvissuto ad un incendio era per il popolo, disperato e superstizioso, motivo di speranza e culto.

Come al solito alla Chiesa Cattolica bastava poi pochissimo tempo per incastrare ogni  pericoloso moto di fede semplice e spontaneo nella macina implacabile dei suoi interessi privati, rendendolo estremo, spettacolare e falso.

Giulia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...