Il mercante di nuvole

Ogni giorno vendo pochi etti di nuvole al solito vecchio cliente. E’ l’ultimo che ancora non mi ha abbandonato. Un tempo invece fornivo nuvole di ogni genere persino alla corte imperiale. Ero stimato e riverito (fin’anche nei circoli culturali e in quelli da caffè chantante). Ricordo gli occhi delle donnine sorridermi fondi di gratitudine quando ricevevano nelle mani i cartocci con dentro le migliori nuvole del paese. Poi, di colpo. il tracollo: una tremenda campagna anti-fumo irruppe nel mercato. Piano piano divenni così quello che sono: un vecchio cliente che compra ogni giorno pochi etti di nuvole dall’ultimo mercante rimasto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...