Vista dall’alto

Un puntino su una spiaggia, in riva al mare. Un mare burrascoso, nero di paura. Il puntino costruisce a fatica un minuscolo muro di sabbia, meno corto del puntino, e un poco meno stretto. Il puntino termina la costruzione e poi si sdraia all’ombra del piccolissimo muro, in mezzo alla spiaggia tanto più vasta del puntino, e del muro.
Passa un attimo, breve come un sospiro, e un’onda inghiotte il piccolo muro di sabbia. Passa un attimo ancora più breve, come un sospiro di corsa, e l’onda travolge il puntino.
Il puntino è da solo, senza protezioni, in mezzo al mare grande, tanto più grande del puntino. Un mare nero di paura. Ogni tanto il puntino galleggia, ogni tanto affonda.
Il puntino deve imparare a nuotare.

Arianna

Skagen

4 pensieri riguardo “Vista dall’alto

  1. mi piace questo blog aironoso!
    ed io sono senz’altro un merluzzo che ama librarsi nel mare cosmico dell’eterno presente come una stella che ogni tanto si affaccia a vedere che si fa sulla terra ferma…
    e preferisco il mare…
    questa volta ho incontrato un airone…è un buon auspicio!
    grazie della visita sul mio blog…
    tornerò

Rispondi a martinauras Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...