Tetris di cuori

Tetris di cuori

Le ferite, ognuno ha le sue.
Allora bisogna incastrarsi bene ché se per proteggere le tue ferite calpesti quelle altrui, e se gli altri per proteggere le loro calpestano le tue, non funziona. Si perde, tutti.
Ma il problema è che le ferite, dove sono, esattamente, non si sa.

Arianna

foto: Desirée Munter

5 pensieri riguardo “Tetris di cuori

  1. …si perde tutti. già già…..chissà che almeno possa essere un modo per individuarle … peccato che per farlo si soffra e si faccia soffrire! 🙂

    1. Non è detto che sia solo questo il modo per conoscere il luoghi delle proprie ferite…magari ce n’è un altro, magari che permetta di spurgare il dolore invece che crearne di nuovo…

      …chissà 😛

      1. Sì, è vero. Ma per non causare dolore bisogna conoscere anche i luoghi delle ferite altrui e, a volte, ci si accorge di una ferita solo dopo averci messo il dito sopra…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...