Quaderno poetico – Ode al coso

 
 
 
 
 
 
 
Oh coso che stai
di fronte all’affare
che uso sempre per cosare
e di cui ora
mi sfugge il nome
che ormai è irrilevante
però so il prezzo.
 
Oh coso, dicevamo,
amo il tuo star quieto
da saggio che si limita
discreto
a farsi i cazzi suoi.
 
Non ti sorge mai
come a taluno
la voglia di protagonismo
e insomma
di scassar la minkia altrui
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...