La stagione dei grilli e dei naufragi

 

 

 

La stagione dei grilli e dei naufragi rodeva i giorni. Uno stormo di corvi saccheggiava gli ultimi resti dei granai. Gli spauracchi cascavano a brandelli negli orli dei campi. Nessun sole. Nessuna rugiada. Nessun firmamento. Attraversavano invece il paese strane figure d’ossidiana nel cielo brunito. Chini, le spalle immobili e sguardi dentro sé stessi. Le parole producevano teneri e deboli germogli che l’aria piegava di soffici muffe, S’afflosciavano al suolo sopra una zolla o seguendo gli aspri contorni di un masso, di un fosso, di un rametto secco accarezzato da piogge lontane.

Tu mi lanciavi grida con gli occhi… avevo bisogno di mani, di miriadi di respiri caldi. Così la mia terra andava seccando. Così la stagione dei grilli e dei naufragi ci bruciava le carni. Il costato era divenuto appena una leggera cassa di risonanza del cuore.

L’estate si aspettava promesse, messaggeri veloci attraversare le strade erbose per una supplica disperata ad un signore feudale in miseria, dimenticato, che la fortuna aveva rivolto nel fango. Inutili e dolci speranze.

 Simili messaggeri – inutile dirlo – non vennero mai, né sentimmo pianto di popolazioni affamate, nessun lutto per l’intero paese il cui unico frutto sembrava essere un enorme silenzio.

 Le spiagge ricoperte dai vomiti invernali del mare, le piccole alture di sassi, i licheni abbracciati ai tronchi dei sugheri. Ebbi tutto questo in disamore. Sillabavo un nome fra i denti: il tuo. E non conoscendolo presi a maledire tutto in me stesso e me stesso nel tutto.

 Una bottiglia che piano si vuota: questa fu la stagione dei grilli e dei naufragi.


 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...