L’amicizia

Penso che l’amicizia vada oltre il semplice fatto di sfogarsi a vicenda.
Credo che vada oltre questo.
Ma non siamo forse dei piccoli animali egoisti, a volte? Molto spesso cerchiamo solo attenzioni negli altri. Quindi alla fine il rapporto dovrebbe essere oltre tutto ciò, se non vogliamo essere egoisti, egocentrici e tutto quello che gira intorno a quella -meravigliosa?- parola di tre lettere (ego).
Credo che quindi la parola chiave in amicizia sia condivisione.
Condivisione di momenti, di esperienze, di persone, di luoghi. Tutto ciò che si può condividere.
Altrimenti non si ha nulla in comune ed è un’amicizia a senso unico.
E secondo me, una parte importante della condivisione la fa anche il tempo.
Si ha bisogno di tempo!
Mai correre troppo, in amicizia come in qualsiasi altro rapporto tra esseri umani.
Non si può mettere fretta ai sentimenti, sarebbe una cosa stupida.
È come mangiare una fetta di torta: uno la vorrebbe divorare subito, e poi se ne vorrà ancora e ancora. Prima o poi la torta finisce. Non è più bello gustarla pian piano?
Ecco, correre in amicizia equivale a divorare tutta la torta. E una volta che è finita non rimane nulla.
È brutto, non puoi litigare perché effettivamente non è successo nulla (a parte tutti i presunti cambiamenti e varie colpe che ti addosseranno), però ti senti vuoto perché non hai più nulla da condividere con quella persona.
E poi diciamocelo, a meno che non sia un legame duraturo che va avanti da molti anni, un’amicizia esclusiva tra due persone non potrà mai essere profonda e destinata a durare, se di base si corre.
Lo ribadisco, mai avere fretta.
Credo anche che una parte importante la faccia quella parolina di tre lettere che ultimamente mi piace un sacco.
Ego.
Ovvero noi stessi.
Ci piace tanto socializzare, sì, ma vi siete chiesti quanto tempo passiamo da soli?
Prima di stare bene con gli altri dovremmo imparare a gestire i nostri cambiamenti d’umore / problemi / debolezze.
Rileggete bene, GESTIRE ho scritto.. non RISOLVERE. Non si pretende questo.
Alla fine è un bene per noi stessi se impariamo a conviverci.
Giusto per essere sicuri di avere noi stessi sempre tutti interi, per fare affidamento sulla nostra forza quando ci sembrerà che ogni singola persona sulla faccia della terra ci avrà abbandonato.
Perché credetemi arriverà quel momento. E sarà brutto tanto quanto falso.
Perché nessuno ci abbandonerà mai del tutto, ci sarà sempre qualcuno con noi (e arrivare a pensare questo in una notte insonne vuol dire un bel passo avanti).
Basta solo ricordare che, di base, quel qualcuno, prima di tutti, siamo proprio noi.

Pascai Eleonora

Annunci

4 thoughts on “L’amicizia

    • Grazie! Per me è molto importante dato che sono alle prime armi con la scrittura! 🙂 E in ogni caso è difficile trovare pareri simili ai miei nel campo dell’amicizia.

  1. anche a me è piaciuto molto il brano anche se devo dire che nel finale assume una nota forse un po’ troppo negativa quando dici che capiterà senz’altro di essere abbandonati da tutti…

    • E’ un po’ negativa, lo ammetto. Devo dire che comunque non mi è mai capitato di trovare qualcuno che non si è mai sentito così. Forse alla mia età accade un po’ più spesso di provare questi sentimenti, sarà l’adolescenza 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...