La doccia: vista e rivista.

Storiella sulla doccia commentata da Marco Frugone, alterego.

La doccia. (là in bagno)
Acqua calda. (dalla spina, yeah)
Uno dei momenti più belli della giornata. (por gramas!)
Stai per entrare, assapori già la sensazione stupenda dell’acqua sulla tua pelle (uuuu).
Entri. (ah sì? pensavo tornassi indietro.)
Shhhhhhhhhhh. (silenzio?) [rumore dell’acqua]
Fantastico. (basta complimenti!)
Poi… (che climax! che suspance! roba da triller!)
Pensi alla giornata. (che delusione, pensavo accadesse qualcosa di più interesting)
Pensi al domani. (che noia!)
Pensi a quello che hai da fare, o che hai fatto…(che barba!)
Pensi un sacco di altre cose. (mendormenzo)
Poi, ti svegli. (ma non eri già sveglio?)
Smetti di pensare e la tua attenzione ritorna alla doccia, a quello che stai facendo. (che trama questa storia!)
Ti accorgi che ti stai facendo una doccia (che bel!).
Non hai la minima idea da quanto ci sei stato dentro. (il tuo orologio non è waterproff, si è rotto)
Non la più benchè minima impressione di quanto tempo sia passato. (scusa, non avevi proprio l’orologio addosso.)
Hai letteralmente dormito. (accasciato sul fondo della doccia?)
E hai perso un occasione per goderti una doccia calda. (che finale! mi hai lasciato proprio di stucco. Lo dirò in giro. Pirla! )

Giacomo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...