Salita a san Luca

Muraglia gradinata che
si inerpica e sboccia nella basilica
come un copro di boa che si snoda
sinuoso sulle pendici del monte.
Salgono e scendono persone
pellegrini, atleti, fedeli,
turisti o curiosi
non fa differenza:
chi allena lo spirito
chi il corpo
chi esercita il fiato
chi la fede.
Nella nebbia di novembre
ogni distinzione
ancor più sfuma,
il respiro che si condensa in vapore
sale anch’esso
come incenso
come preghiera.

Nadia

Annunci

3 thoughts on “Salita a san Luca

  1. Benvenuta, Nadietta!
    Bellissima poesia, complimenti!
    In particolare, mi piace il finale:
    “il respiro che si condensa in vapore
    sale anch’esso
    come incenso
    come preghiera”,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...