L’ odio è come olio

L’odio mi sembra come olio versato sulla nostra anima, la sporca, non evapora, e finché qualcuno non si prende la briga di pulirlo, lui rimane là.

L’odio mi sembra anche un cane feroce in un recinto, in uno spazio preciso della tua anima. Più tu giochi col cane più quel recinto si espande. Quel luogo è suo, è marcato da lui. Addirittura l’odio, sicuro di ciò che ormai gli appartiene, si addormenta. Così te, puoi avvicinarti silenzioso, e tentare di alzare un paletto e piantarlo più in là, confinando il cane in un luogo sempre più piccolo.  Solo che come un drago dormiente a custodia di un tesoro egli si sveglia proprio quando gli hai sottratto il suo prezioso e con i denti affilati, per riprendersi ciò che era suo, comincia a correrti dietro, a tentare di morderti.

L’odio vive tranquillo perché tu stesso lo temi.

L’odio è come olio
versato sull’anima,
sporca e non evapora
finché non lo pulisci.
L’odio è come un drago
che protegge un tesoro,
dorme tranquillo
finché non lo derubi.
L’odio non prevede
né previene, conosce
i suoi artigli,
sa che lo temi.

Giacomo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...