Lo stesso istante, lo stesso temporale.

Venerdì mattina sono stato svegliato dal temporale.
Mi alzo, faccio colazione ed esco mentre le nuvole si addensano via via sempre di più, e l’acqua arriva a scendere torrenziale. Si alza anche il vento, letteralmente secchiate d’acqua cominciano a scendere dal cielo, i tombini invece che drenare sputano fuori ciò che avrebbe dovuto scorrere nei tubi fino al fiume, si vedono così fontanelle alte anche mezzo metro. In una via, mentre vado a prendere il mio amico per andare al lavoro, il marciapiede scompare sotto l’acqua e la strada diventa un fiume.
Quando ha cominciato a rincarare la dose, come se non fosse abbastanza, grandinando pure, sono scoppiato a ridere. I pedoni sulla strada erano bagnati fradici dalla vita in giù, e il pensiero che questo mio amico era ad aspettarmi sul ciglio della strada con tutta l’acqua e la grandine che si riversava sul mondo, con il vento che la portava da tutte le parti, mi faceva sadicamente sbellicare dalle risate.

Nello stesso istante, a 20km di distanza.
Si era svegliata per via del temporale. Ha capito subito che c’era qualcosa che non andava, perché era parecchio violento. Si era affacciata sulla finestra per uno sguardo al cielo e mentre abbassava gli occhi sulla campagna circostante vide il suo orto tramutarsi prima in un fiume, per poi essere ricoperto da uno strato di 10cm di grandine bianchissima. Il suo cuore fece un sussulto, e grosse lacrime le rigarono il viso. Da marzo si era presa cura di quel pezzetto di terra, con tanto amore lo aveva preparato, arato, seminato, curato, zappato, finché aveva visto le piante crescere..ogni giorno era dietro al suo orto, come una mamma con un bambino.
E proprio mentre esso si trasformava, diventava verde e rigoglioso, la furia della natura annullava in un istante ciò che l’amore e la dedizione dell’uomo aveva creato nell’arco di mesi.

Lo stesso temporale, lo stesso istante, vissuto in due posti in modo così diverso.

Giacomo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...