Abbraccio

Il capo, testa dura, il mio,

sulla tua spalla,

un pizzico di sale, zucchero e noce moscata,

nell’incavo del collo,

il capo, il mio, il tuo,

si molge.

Chiudo gli occhi

e tu come un esile velo m’avvolgi,

come un agile drappo danzante,

 mi dai senso nuovo:

tra le tue mani intrecciate

sono un’opera di Christo e Jeanne Claude.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...