Piega

Ed ecco Piega, l’amico del protagonista de “L’autunno di sbieco”, che in effetti da anche il nome al racconto stesso, visto che il suo soprannome gli deriva dai racconti più o meno credibili di pieghe estreme eseguite con la sua Kawasaki sulla strada che va al passo del Cimirlo. Primi esperimenti di disegno di motociclette (un dramma, al pari degli aeroplani del Barone Rosso che mi hanno fatto momentaneamente desistere dal disegnare il seguito delle sue avventure) ma anche di ritrattistica ad acquerello.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...