Natale, anche quest’anno…

Anche quest’anno Natale è alle porte. Per le strade ci sono le luci, i colori, gli alberi e gli addobbi, i babbi di Natale, i cappelli rossi e le barbe bianche, i presepi. Soprattutto ci sono le strade piene di gente, ma…non è la solita gente. Si vedono a volte famiglie, ma sono rare, spesso si tratta di singole persone o coppie, che corrono veloci, a passi lunghi, guardando avanti, decisi, con borse piene di acquisti.
Quello che sicuramente c’è, in questo Natale, è la solita frenesia per fare i regali. Tutti a correre a destra e a sinistra, entrare in questo o in quel negozio. Tutti arrabbiati perché c’è coda, c’è gente, perché devono aspettare prima di essere serviti. Quindi tutti acidi, nervosi, tesi come corde di violino. Vado al supermercato e sento le parolacce dei dipendenti perché non arrivano a fare tre lavori contemporaneamente e le parolacce dei clienti perché la fila alle casse è eterna…Vedo volti affaticati e appesantiti, quasi tutti che si lamentano. Il “buongiorno, desidera?” si trasforma in un “cose le serve?” e il “buongiorno cercavo…” si trasforma in “maglia-grigia-cashmere-taglia 46-48”. La follia degli acquisti sopprime gli articoli e i verbi, sopprime i saluti, le cortesie, i grazie, i sorrisi, il buon umore e sostanzialmente l’amore e l’umanità. La follia del Natale è quanto di più lontano esiste da ciò che il Natale rappresenta. Siamo ancora capaci di sentire l’amore del Natale, il sentimento buono, positivo, che ci abbraccia tutti in questo periodo? Siamo capaci di sentire la possibilità che ci viene offerta di rinascita, la possibilità di rinnovarsi, del cambiamento? Più siamo concentrati nel fare “altro” più ci allontaniamo dai nostri sentimenti e da quelli degli altri. Occorre reintrodurre momenti di break nelle nostre vite, degli “stop” necessari per poter vedere meglio il vortice in cui siamo costantemente trascinati, giorno dopo giorno. Più la nostra vita corre, più è necessario fermarsi e svuotarsi di tutto ciò che genera disarmonia, ci allontana dalla nostra natura di esseri umani e dalla vera felicità.

Giacomo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...