Ripasso di prossemica

IMG_1922Troppo vicina, dici, troppo coinvolta. Faccio mio il tuo dolore, ma così non aiuta, eh no, hai ragione, non aiuta. Come un ballerino maldestro metto i piedi, dove già i piedi altrui, ci vado sopra, per sbaglio.

Ma la distanza, quella giusta, non è solo questione di ritmo. Come nel ballo, ci vuole coordinazione, e poi tecnica, e buona memoria: la mappa aggiornata delle ferite, i punti sensibili da non urtare. Ci vuole disciplina e applicazione, ché non sempre vien spontaneo, i piedi non sempre, i piedi a volte, eh sì, a volte, ‘sti piedi.

Beh, che dire, scusa.

Torno poi a settembre, allora.
Quest’estate ripasso.

Arianna

Foto: Keith Haring, esposizione temporanea al 104, Parigi

Un pensiero riguardo “Ripasso di prossemica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...