Astuccio

2012 Viaggio Nepal e Cina (695)Sparpagliate contieni numerose matite.

Morbide

strali di grafite

che lasciano il segno

che andando

smarriscono una coda

di curve granulose

tratti sbavati

imprecisi

umanizzati.

Contieni pure le otto acca

quelle che se passano

incidono la carta

(che qui chiameremo amore o realtà)

incancellabili

ineludibili

come i ricordi più duri

quando il nero nel tempo schiarisce

ma ne rimane la pista

cicatrice.

Sei l’astuccio

dei miracoli umani

scarabocchio

teca del disegno

ancora da venire.

Sei vuota, piena, vuota

strabordi

non riesco a chiudere di te, la cerniera;

sei inconfinabile.

Gettata alla rinfusa

in una vita a forma di cartella

(come quella della scuola

enorme, colorata, con le clip)

scrivi il mio futuro.

Sei il destino

o il suo esecutore.

Allora, nell’intimità

nelle parole private

nei segreti da due

ti chiamerò semplice:

astuccio;

per sentirmi piccolino

per sentirmi ancora da venire

per ricominciare a fare grandi pance

e lettere ridicole e tonde;

per reimparare l’alfabeto.

Giulio

Annunci

2 thoughts on “Astuccio

  1. Bellissima, come già ti scrissi.
    Solo un verso (secondo me) è di troppo:
    (che qui chiameremo amore o realtà)

    Secondo me questa frase toglie forza all’evocazione, all’immaginazione della parola poetica, perché impone un’interpretazione. Sottrae un po’ di libertà al lettore, ecco.

    Che ne pensi?

    • Leggo ora 😉

      Sicuramente quel verso impone una interpretazione come dici. Mi piaceva perché questa imposizione è come una corda che riporta verso la pratica materiale, verso la realtà appunto. Il lettore, in questo senso, non è libero di andare dove vuole…forse una costrizione troppo rigida 😉

      Devo dire a mia discolpa che la parentesi lascia proprio quella definizione come un ramo a sé della poesia, dentro e fuori dallo scorrere dei versi. Magari anche saltabile, per chi lo volesse.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...