3 thoughts on “Stare a guardare

  1. È davvero molto difficile stare a guardare, e non poter far nulla per evitare danni e dolori prevedibili. Stare lì, comunque, è già molto. È tenere accesa una fiammella di lucidità. E se non serve a far luce, almeno scalda.
    Ciao,
    Chiara

    • Grazie per questo commento!
      Grazie davvero… a volte è più facile vedere quello che non si riesce a fare, rispetto a quello che – nonostante tutto – si può fare. Non foss’altro, come scrivi tu, esserci, stare con.
      E scusa tanto per il ritardo con cui rispondo… mi dimentico sempre che devo connettermi per “approvare” i commenti dei nuovi utenti…
      Torna a trovarci!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...