50 sfumature di giallo – (capitolo primo)

Hotel del Disinganno

PROEMIO OMERICO

 

Nella ferace Sardegna, isola cara al dio contrabbandier di droghe, v’è una contrada nomata appo le genti Gonnospè. E genti gonnospediche l’abitano, famose nel mondo per l’odoroso formaggio e la sagace andatura. Ivi s’erge una torre che uom vede da lungi, a meno che la vista non abbia monca e bisogni di sagge lenti molate in quel d’Olanda, o RayBans poggiati su naso aquilino a dimostrar conoscenza dell’ avvenenza maschile.

Ivi i possenti morti hanno riposo, che furono santi e nobili gesta fecero apostolicamente di Dio spargendo buona novella. E fra dessi il Santo patrono, Gonario da Torres, che meraviglie fece fra i gentili e sommi miracoli sparse pel mondo: moltiplicar di pani, di pesci e di spermatozoi, sermoneggiar sermoni a miscredenti, dare da bere ai ciechi, guarire gli assetati, risollevar pulzelle disfiorate, mettere carri davanti (ma financo dietro) ai buoi.

Tale turrita torre è sita in…

View original post 609 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...