Di uno strano viaggiatore

12670655_1038628926210086_3934672286888792427_n

Se potessi, partirei senza assentarmi

saluterei chi rimane e chi raggiungo.

Respirando l’aria dei moli dal mio letto

le grida dei gabbiani e delle grù

miste al dolce ticchettio della mia sveglia

sarei dove non sono o potrei essere.

 

Partirei per terre selvagge e misteriose

lasciando un biglietto di commiato

che troverei io stesso, l’indomani

appuntato nel frigo con magnete.

 

Leggerei quelle parole di abbandono

e verserei una lacrima di addio

a quel gesto da poeta superato

appoggiato alla spalla consolatrice

del me stesso che è rimasto..

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...