non ci riconosciamo

Il mio sguardo alle vostre mani
si sfiorano sulla scala mobile
della vita e il vostro sguardo
impaurito le fa lontane, di nuovo
non ci riconosciamo, ma come voi
anch’io amo quell’amore dei vuoti
d’attenzione e degli sguardi distratti
come voi sono una preziosa esistenza
resistente, ma non ci riconosciamo
mai complici, freddi come l’acciaio
di questa scala alla fine del giorno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...