Paura

Tre parole, ventidue lettere, una virgola, un punto:
siediti, dobbiamo parlare.

Paura di ascoltare le parole che seguono, paura di capire la lingua in cui sono pronunciate, paura di vedere parole come etichette sulle cose, coprirsi gli occhi con le mani, invece le orecchie: orecchie, vi prego!

Ma è tardi ormai:
Hai saputo? Sì.

Arianna