Desidero, desideri, desidera, desideriamo, desiderate, desiderano.

Non so, più si va avanti più mi sembra vera la frase che si desidera sempre ciò che non si ha dando per scontato ciò che si ha, dall’amore alla salute, dalle esperienze agli oggetti.

A ragione posso dire che è sbagliato, che si dovrebbe fare questo e quello, che la felicità sta dentro e non fuori, e tutte queste belle cose che ci insegnano i libri dei saggi o chi per loro. Solo che mi sentirei un ipocrita a raccontarmela così platealmente, io vivo sulla mia pelle costantemente questo desiderio continuo di fare, avere, essere più di quello che faccio, che ho e che sono.

A questo punto vorrei smettere di desiderare, e basta. Sono abbastanza stufo di questa qualità insoddisfatta che accompagna il mio vivere, sempre rincorrendo qualcosa. Mi sembra di correre e correre per niente, perchè tutto cambia ma non cambio io e il mio stato interno. Mi piacerebbe poter vivere tranquillo, finalmente, senza desideri.

Giacomo

Chiaro di luna

Guarda su, guarda in alto, verso
quel sole che splende con grinta
il tempo si ferma questa mattina
come sempre quando pace ti siedi.

Non lo fare per poi riprendere
a correre ancora, vivere a salti
tra un’onda e l’altra e respirare
ad intermittenza, luce pulsante.

Non c’è pausa nel fiorire del gelso
o nel volo elegante di un airone
e tu, tu splendi bellezza tenera
che non te ne accorgi, mistico
chiaro di luna, lacrime ascolta.


Giacomo

immagine liberamente tratta dal
sito www.monicascaglione.it