Poesia per l’uomo che s’illude sempre e continuamente (cioè l’uomo qualsiasi) e ama anche contro l’evidenza

Dimmi di no.
Ché se forse
non so
potremmo anche ma
in fondo sai
e mi piaci, però
non è che. 

 

Dimmi di no.
Che sia chiaro
che sia un muro
invalicabile,
senza porte
né rimpianti.

Dimmi di no,
ché nei sospiri
io mi ci perdo,
mi ci svilisco
fingo, nego e riprendo
e con la mente
ritorno là
e penso a te.

Giulio