Esposto

Respiro, esposto,
sulla parete nord;
tra i licheni
la roccia ammuffita,
lapide di qualche collembolo,
di un cuore
da troppo tempo seduto.

Rugiada
sulle foglie secche d’autunno,
il buio si fa prima
ed io rimango al calar
ancora nel bosco,
per fondermi con esso,
smettere di esser carne.

Giacomo