Spirito vivo che si rivela in una forma

Il compito dell’artista non è di scrutare in cerca di una lontana vita moribonda, il suo compito è la creazione vitale. Non fa per lui un lavoro con espressioni a malapena comprese, senza contenuto; deve piuttosto lavorare con sicurezza, esprimendo se stesso chiaramente ed in modo distinto all’interno del mondo delle forme della propria arte. A questo fine egli deve guardare nel cuore di questo mondo e possederlo interamente. […]

L’essenza caratteristica dell’arte sta precisamente nella rivelazione di un contenuto spirituale – l’Idea – attraverso un’incarnazione nella materia. […]

Senza la calda luce di un cuore infiammato d’amore non c’è arte. Ma ardore senza luce, passione senza avvedutezza, azione senza chiarezza – ciò può solo consumare e mai creare. L’arte vera non è mai il prodotto di una fredda officina, ma nemmeno il frutto di una incandescenza demoniaca. Arte è ragione in apparenze sensibili; la ragione è la sua premessa ed il suo contenuto.

Adolf Bernhard Marx

Adolf Bernhard Marx (1795 - 1866)

da “Die Lehre von der Musikalischen Komposition, Praktisch-Teoretisch”, Leipzig, 1868 (7a edizione)

P.S. Ringrazio il mio professore di armonia per averci proposto questa splendida lettura.

Giulia

Annunci

Esclusiva intervista di Oriana Fallaci a Karl Marx

Proponiamo in esclusiva un documento inedito che avrebbe dovuto costituire l’ultimo capitolo del famoso “Intervista con la Storia” di Oriana Fallaci: trattasi dell’intervista a Karl Marx in merito al blog di culto “Aironi di Carta”. Alcuni detrattori avanzano dubbi sulla sua autenticità sostenendo che all’epoca della morte di Marx la Fallaci non era ancora nata e, allo stesso modo, all’epoca della morte della Fallaci il blog non era ancora stato pubblicato. Nello stile liberale che da sempre contraddistingue questa testata, consegnamo al pubblico l’intervista di modo che siano i lettori stessi a farsi un’idea. Questo perchè crediamo nella democrazia e nel diritto d’opinione di ciascuno e anche perchè il nostro editore partecipa ad una campagna di discredito nei confronti del blog “Aironi di Carta”.
Clicca
qui per scaricare l’intervista.
Nel caso il link non funzionasse segue sintesi del testo.

Nell’intervista la nota giornalista incalza il filosofo di Treviri a proposito delle più volte millantate potenzialità rivoluzionarie del blog “Aironi di Carta”. Dalle risposte di Marx sembra che il bolscevismo, la rivoluzione cubana e l’invasione del Tibet siano tutte scaturite da poesie e racconti intimistici pubblicati sul sito. La Fallaci nota una vena di sarcasmo nelle affermazioni del padre del socialismo e gli chiede di spiegare meglio che cosa cela dietro le sue parole. Le viene risposto che voler leggere fra le righe è un’abitudine femminile disastrosa se applicata ad una conversazione con un uomo, in quanto quest’ultimo fra le righe non mette proprio niente e quindi si finisce col leggerci ciò che si vuole, generalmente negativo. A questo punto l’intervista si interrompe, siamo in possesso tuttavia di un video (presto on-line) ripreso dalla telecamera di sicurezza dell’ufficio del filosofo in cui si vede la discussione degenerare in un crescendo di insulti che vanno da “maschilista” a “gallina”. L’alterco viene bloccato da Engels, che accorre allarmato dal rumore di vetri infranti e legni spezzati.
Il documento, vero o falso che sia poco importa, dimostra molte cose: che Marx conosceva il blog in questione ma che non lo riteneva uno strumento utile alla Rivoluzione, che Oriana Fallaci leggeva fra le righe, che l’ufficio di Marx aveva una telecamera di sicurezza. Tutte queste cose gettano più di un’ombra sulla reputazione dell’amato blog “Aironi di carta”. La redazione è conscia che domani potrebbe saltar fuori che tutto ciò è falso, ma in tal caso noi non pubblicheremo questa notizia né alcun tipo di contradditorio.
La voce del padrone.
Periodico liberale liberista libertino.
Niccolò