You Porn – Red tube

Spacciare sesso in rete è come spacciare marijuana gratis ad una festa reggae. Peggio, forse: è un meccanismo perverso dove il sesso pesca gli uomini come l’amo i pesci. Basta aspettare che prima o poi abboccano.

Appena incontri un sito “hot” il tuo IP viene analizzato e risalgono a dove ti connetti. Un programma in automatico allora fa comparire dei banner dove ti invitano a conoscere ragazze belle, calde e disponibili nella tua città.

Le possibilità sono tante. A lato si aprono almeno una decina di Webcam. Compaiono collegamenti ad altri siti, immagini, video. In 3 clik da google senza filtri o limitazioni uno riesce a far partire un film porno senza censure da far rizzare i capelli. In soli due click il monitor gli si riempie di immagini che ci metterebbe mezzo secolo solo a contarle. Questo è il mercato del sesso, sempre attivo, sempre pronto a pescare il prossimo pesce, affamato di sesso.

“Non masturbarti prima di aver visto questo video”
“Come scopare facilmente belle fighe”
Sono frasi ricorrenti, senza mezzi termini. Pubblicità spinta senza giri di parole, secca, netta. Talmente plateale da sembrare assurda. Tutti gli stratagemmi per vendere, per arrivare a fare “clienti” sono messi in atto a regola d’arte. Vero e proprio marketing del sesso. Diretto e sintetico.
Il target: uomini soli.
E oggi ce ne sono tanti.
Se continua così ce ne saranno sempre di più…
…e senza giri di parole o mezzi termini.

Giacomo

Annunci