Sguardi

Vento.
Poi, nulla, solo un raggio di sole
sulla piuma, nel suo lento appoggiarsi
con grazia, sulla spiaggia.

Mi ricordo dei tuoi passi, leggeri
che accarezzavi la terra,
come bevevi il tè, con quei movimenti
eleganti, consapevoli del gesto.

E riprende il vento che si porta
via la piuma e si alza di nuovo alta
lassù, volteggiando e scomparendo
in questo cielo oggi così sereno.

C’è silenzio, e potrei aver paura
che qui non rimanga più nulla.
E’ quando tutto lasci che vada
che vedi infine la tua partenza.

Giacomo

Annunci