karma?

20110903-004007.jpg

Forse non sono così…dotto per parlarne, però devo ammettere che se il karma esistesse e avesse le sue leggi davvero la loro conoscenza varrebbe tutto l’oro del mondo.
Forse mi sbaglierò, ma ogni volta che qualcosa non funziona come dovrebbe non posso fare a meno di chiedermi quale strana ruota di causa-effetto ho avviato senza rendermene conto o a quale io stia partecipando inconsciamente, chi ho fatto soffrire, quali mie azioni, paure, emozioni possono aver ingenerato tutto questo dolore, ferita che provo o che ho fatto provare. E quando mi riconosco causa o fautore del probabile innesco non posso fare a meno di addolorarmi profondamente.

Giacomo

è lei, Primavera

Senza parole e senso
lacrime contorta
anche lei,
come tante
ma come tutti,
quando è.

Così in quei frammenti
l’abbraccio,
la stringo
che la spezzo
o gli spacco via il dolore,
quando è.

Sempre così,
dall’inizio credo,
un consolarsi continuo
straziante
da soli o in tanti,
irrimediabile
tristezza.

Non è verosimile
che sia condanna,
perforazione di massa.

La siepe è di rovi densa
che m’accuccio
un raggio vince lo spesso e passa
ed ecco dietro una valle,
– passi –
sorrido,
è lei, Primavera.

Giacomo