Genuflessioni

Dov’è il dio?
Nelle solerti mani di chi sigilla la cassa?
Nei vigili che vietano la sosta vicino alla camera?
Dov’è il dio?
Nell’incenso speso sotto le navate?
Nelle mani strette in formule predisposte?
Dov’è?
Nella liturgia che ci vuole convincere della negazione delle cose?
Nel chiedere perdono per peccati mai commessi?
Nell’invocazione dell’elenco di santi mai sentiti?
Dov’è il dio?
Nella chiamata a sé?
Nel consolarsi dall’ignoto?

Io, non ci credo.

Gianmarco