Io piango l’umiltà

Profumo d’Africa
che mi entri,
fiume, sull’anima.
Nodo che tocchi
e che sciogli
io piango l’umiltà
lacrime sulla polvere.
Semplice sorriso
che mi spurga fuori
l’odio verso me stesso,
sensi di colpa
di un uomo bianco.
Rompi la mia gabbia
occhi di stella
e pelle d’ebano.

Giacomo

20120918-145119.jpg

Annunci