La verità

a volte presente
condizionale, ovviamente,
sarebbe contenta
oppure delusa

a volte (con più onestà)
passato irreale
le sarebbe piaciuto
se

fossimo sinceri però
diremmo
la verità del fatto:
assente

ignoriamo chi sarebbe
se ancora fosse
certamente diversa
e allora

la verità
è allo stato presente
indicativo
passato, ovviamente.

Arianna

Contro il metodo (comparativo)

差密

La differenza è nelle cose, la loro essenza è nella differenza fra esse. Le loro diversità le definiscono, le connotano e le denotano. Le raccontano. La ricchezza delle dissomiglianze: dalle somiglianze si impara poco. La matematica della verità impone che per conoscere il valore delle cose si debba trovare la soluzione alla loro equazione differenziale, che esprime la relazione fra una cosa e tutto ciò che ne deriva.

(da Ego Medesimo, Mie vecchie riflessioni, 2009)

Gianmarco

Il Cuore

Dedicato a tutti coloro che si vogliono bene.

Tutto ciò che ha Senso nella vita è il Cuore, Sentirlo, vivere al suo Interno.

Il resto non è che un palcoscenico:finzioni.

Fare un lavoro su se stessi è la terra magica a cui approda il sognatore quando è stufo di sognare e decide che è giunto il tempo perfetto di spremere fuori dal proprio corpo una goccia, un rivolo, un mare di celato amore presente al suo interno. La Volontà è la sua preziosa alleata, lo strumento più efficace per rompere le catene, figlie di una vita di condizionamenti, che lo hanno imprigionato impedendo al suo cuore di respirare, libero.

Fermarsi qualche minuto durante la giornata e sedersi con se stessi, ascoltarsi un po’, dedicarsi un vero sguardo interiore. Raccogliersi per abbracciarsi. Immergersi in uno spazio privo di giudizio e tendere l’orecchio a Quanto bisbiglia appena, ma che è in grado di far tremare le nostre convinzioni più radicate come un terremoto provocato dal battito d’ali di una farfalla…

Un suono, una melodia che non ha bisogno di alcun sostegno per esistere e per esprimersi. Una Forza che trova energia in se stessa, dall’Infinito che tanto sogniamo. Come se cento vulcani si accordassero ed esplodessero insieme in unica e sottile voce che si solleva in aria leggera, quasi timida.

Non è nel visibile,

Eppure può essere in un Gesto.

Non è afferrabile,

Eppure può riempire tutti gli Spazi.

Non è un fiore,

Eppure profuma di rose.

Il Cuore.

Raji

Notizie dalla Val di Susa

Ho ricevuto questo comunicato via e-mail da alcuni amici impegnati nella protesta “No Tav” in Val di Susa. A prescindere da quale sia la posizione mia, degli altri autori del blog e dei lettori sul tema, mi sembra interessante leggere quanto segue perché il comunicato riporta informazioni “non mediate”.

Il comunicato del Comitato No Tav Spinta dal Bass sull’arrivo delle ultime trivelle in Val di Susa
“Nausea, è questo il sentimento che pervade oggi in Valle di Susa dopo aver letto i giornali di ieri e quelli odierni.
I fatti: giovedì fiaccolata rumorosa alla trivella di Buttiglierra. Mille persone in strada, serata tranquilla, alle 23.30 tutto finito e tutti a casa. Nessun giornalista presente se non qualche fotografo e quelli dei giornali locali che riportano la notizia di una manifestazione pacifica e tranquilla. La mattina i tg radio e i giornali non fanno un accenno. Alle 13.00 la questura indice una conferenza stampa dove racconta l’impossibile: scontri, sassaiole, lanci di bengala, chiodi a tre punte. Come prova porta una foto con un giochino laser puntato e 4 chiodi arrugginiti usati nei cantieri edili e chissà da quanto tempo su quel terreno. (Le foto sono sulla stampa di ieri) Nessuna foto di scontri o di sassaiole. Ma nessun giornalista pensa di verificare le notizie o almeno chiedere delle vere prove che non esisterebbero. Tutti chini a scrivere il volere di polizia e di politici che commissionano.
Alle esagerazioni ormai ci eravamo abituati, alle invenzioni ancora no. I bengala vengono usati in guerra per illuminare le zone da bombardare. A Buttigliera tuttal´più sono stati scoppiati alcuni petardi che non facevano male a nessuno, solo rumore. Ma è la “sassaiola” quella che colpisce di più, perché inventata di sana pianta.
Ma Griseri e Numa, prendono per buono le veline della questura e ci montano un caso politico costruito su delle invenzioni colossali. Oggi poi ci si mette Esposito (Pd) che sulla Stampa, supportato da Numa, attacca due persone no tav in modo delirante. Accusati addirittura di vivere alle spalle del movimento. Peccato che entrambi lavorano, pagano le tasse e permettono ai parassiti come Esposito di vivere grazie ai soldi di onesti lavoratori.
Quanto ai “professionisti della violenza” e dove si “nascondono” vogliamo ricordare che ad oggi abbiamo avuto due feriti molto gravi (Simone e Marinella), decine di contusi e due presidi distrutti. Questo per dirvi che in Valle di Susa sappiamo benissimo chi sono i violenti, da che parte stanno e da chi sono difesi.
Una cosa però vogliamo rivendicarla e ribadirla. Ogni volta che arriverà una trivella con il suo seguito di militarizzazione ci sarà una reazione come oramai da anni capita in Valle. E´stata e sarà una reazione non violenta ma molto, molto determinata. Chi arriva con la prepotenza e con l´intento di devastare il nostro territorio e il nostro futuro, non può pensare di poter lavorare in pace e senza fastidi. I blocchi, gli assedi, i cortei continueranno ogni qual volta i distruttori arriveranno in Valle.
E´chiaro che il nostro intento è quello di impedire o rallentare lo svolgimento dei lavori. Oggi la trivella di Buttigliera è stata smontata con 5 settimane di anticipo dalla scheda tecnica sul sito Torino-Lione e con 10 giorni di anticipo su quanto scritto sul cartello del cantiere. Questo significa che il sondaggio non è stato terminato così come era già successo a Condove. Ulteriore prova della farsa sondaggi.
Ps: queste righe, come le precedenti, vengono spedite a tutti i giornali e Tv.. Naturalmente non una parola uscirà sulla nostra verità. Pertanto chiediamo a tutti gli uomini e donne di buona volontà,di far girare questo scritto come altri che stanno girando, di stamparli e diffonderli…la verità, quella sì che è rivoluzionaria!”

Arianna

Esiste la realtà?

Dunque, filosofeggiamo un poco se vi va.

Vorrei sapere da voi se credete nell’esistenza di UNA verità o se per voi sono esse molteplici, se esiste per voi UNA realtà o se esse siano molteplici.

Mi spiego. Noi guardiamo il mondo che ci circonda ed esso sembra reale. Tuttavia sappiamo bene che lo percepiamo attraverso i sensi e quindi tutto arriva al nostro cervello nella forma di tantissimi impulsi elettrici. Supponendo che alla base i nostri impulsi elettrici funzionino allo stesso modo, a parte rari casi ovviamente, c’è da chiedersi anche se la nostra mente si comporti in modo uniforme tra gli esseri umani. Quanto influisce la mente su ciò che percepiamo? Quanto i condizionamenti, il nostro passato, il nostro stato emotivo influenzano ciò che definiamo “la realtà”?

Se la mente distorce ciò che percepiamo come essere reale noi stiamo costruendo una realtà tutta nostra, e viviamo nel nostro mondo che sarà differente da quello di tutti gli altri. Non vi sembra una sorta di sogno? Costruiamo un sogno che assomiglia al reale in base alla nostra esperienza. E se ci pensate questo sogno in cui viviamo assomiglia proprio ad un film, dove il protagonista si perde ogni tanto nei suoi pensieri, si commenta da solo ciò che vede e distorce, si crea idee…E’ come se oltre a crearsi un sogno lo amplificasse dandogli credito con tutto quel mondo di pensieri che riesce a generare nella sua mente. Moltiplicate questo per ogni essere umano ed avremo sei miliardi e mezzo di realtà diverse.

Vi chiedo a questo punto: esiste la verità unica, la realtà che è uguale per tutti? Questa è la domanda, se ognuno distorce e percepisce in modo differente è ancora possibile parlare di verità incondizionata, incontaminata? E se esiste è possibile raggiungerla? E’ possibile svegliarsi, e trascendere il limite umano della propria mente? Può la mente osservare se stessa e capire se sta distorcendo la realtà?

Giacomo